Probiotici innovativi
ESG 2017
Tumore Mammella

Aumentato rischio di cancro al seno nelle donne con gravidanza multipla sottoposte a fecondazione in vitro


Il rischio di tumore della mammella risulta temporaneamente aumentato al termine del compimento di una gravidanza, per poi diminuire.
Tale aumento è probabilmente correlato all'aumento dei livelli di ormoni gonadici e placentari nel corso della gravidanza.

Risultati non-uniformi sono stati tuttavia riportati al termine di gravidanze gemellari, caratterizzate da livelli ormonali più alti.

In uno studio condotto su donne sottoposte a fecondazione in vitro ( IVF ), delle quali era noto il numero di embrioni disponibili per l'impianto, è stato osservato che le nascite multiple dopo impianto di tutti gli embrioni trasferiti sono associate a più alti livelli di fattore di crescita dell'endotelio vascolare ( VEGF ).
Noto il coinvolgimento del fattore di crescita dell'endotelio vascolare nella progressione del cancro al seno, lo studio ha valutato gli effetti dell'impianto embrionale associato a gravidanza multipla sul rischio di tumore della mammella in una coorte di donne olandesi sottoposte a fecondazione in vitro.

L'analisi di coorte è stata condotta su 12.589 donne sottoposte a fecondazione in vitro tra il 1983 e il 1995 che hanno completato il questionario relativo ai fattori di rischio tra il 1997 e il 1999.

I dati relativi al trattamento di fecondazione in vitro sono stati ottenuti dalle cartelle cliniche ed i casi di cancro al seno sono stati accertati attraverso il collegamento con il Registro dei Tumori dei Paesi Bassi.

Oggetto dello studio sono state 1.688 donne con gravidanza multipla ( 13.4% ), 6.027 donne con gravidanza singola ( 47.9% ) e 4.874 donne nullipare ( 38.7% ).

Il cancro al seno si è verificato in 317 donne, 57 delle quali con gravidanza multipla.

Il rischio di cancro al seno è stato 1.44 volte maggiore nelle donne con gravidanza multipla rispetto alle donne con gravidanza singola ( intervallo di confidenza [ IC ] 95%: 1.06-1.97 ).
Il rischio di cancro al seno è risultato più alto nelle donne con gravidanza multipla derivata da tutti gli embrioni trasferiti ( hazard ratio aggiustato, aHR=1.86; IC 95%: 1.01-3.43 ) e più basso per le donne con gravidanza multipla dopo incompleti impianti degli embrioni ( aHR=1.31; IC 95%: 0.76-2.25 ).

In conclusione, il potenziale di impianto di tutti gli embrioni trasferiti può essere associato al rischio di cancro al seno nelle donne.
Sono tuttavia necessarie ulteriori ricerche per confermare i risultati e identificare i meccanismi biologici sottostanti. ( Xagena2015 )

Krul I M et al, Eur J Cancer 2015; 51: 112-120

Onco2015 Gyne2015



Indietro