Probiotici innovativi
ca Mammario metastatioc
terapia paziente con tumore mammario

L'allattamento al seno può ridurre la recidiva di tumore alla mammella


Le donne che allattare al seno i propri bambini e poi sviluppano cancro alla mammella hanno meno probabilità di andare incontro a recidive tumorali o di morire a causa del tumore rispetto alle donne che non-avevano allattato al seno.

In questo studio di oltre 1.600 donne con cancro al seno, è stato osservato che le donne che in precedenza avevano allattato al seno hanno presentato una diminuzione del 30% del rischio complessivo di recidiva del tumore alla mammella.
E’stato anche scoperto che per coloro che avevano in precedenza allattato al seno il rischio di morire di cancro al seno risultava diminuito del 28%.

Precedenti ricerche avevano trovato che l'allattamento al seno era correlato a un minor rischio di circa il 5-10% di sviluppare il cancro al seno.

Nel complesso, lo studio ha confermato che l'allattamento al seno non è solo un bene per il bambino, ma ha potenziali benefici per la salute della madre.

I ricercatori hanno esaminato due gruppi di donne, alcune con diagnosi nel periodo 1997-2000 e altre con diagnosi dal 2006 al 2013.
La maggior parte erano pazienti del Kaiser Permanente, una grande organizzazione di mantenimento della salute negli Stati Uniti.

I ricercatori hanno trovato una associazione tra allattamento al seno e un esito più favorevole per le pazienti con carcinoma mammario.

E’stato riscontrato un legame statisticamente significativo con i tumori al seno del sottotipo luminale A, tra cui il tumore positivo per i recettori degli estrogeni ( ER-positivo ), il più comune di tutti i tumori al seno.
Non è stato osservato un legame statisticamente forte per altri sottotipi di tumore alla mammella.

E’ stata trovata una riduzione del rischio di recidiva del tumore al seno del 30% tra coloro che avevano allattato.
Qualsiasi durata dell’allattamento era associata a diminuzione del rischio, ma la correlazione non è risultata così forte per chi ha allattato per meno di sei mesi.

L'American Academy of Pediatrics ( AAP ) raccomanda l'allattamento al seno per circa sei mesi, seguiti da continuazione dell'allattamento al seno anche con l’introduzione nella dieta di altri alimenti, per un massimo di un anno o più.

L'allattamento al seno aiuta a proteggere i bambini da malattie come il diabete mellito, da infezioni e dal sovrappeso.
Le madri che allattano al seno hanno un minor rischio di sviluppare tumore mammario e ovarico.

I ricercatori del Kaiser Permanente hanno ipotizzato che l'allattamento al seno possa essere protettivo per una serie di motivi. Ad esempio, riduce il numero di cicli mestruali nel corso della vita della donna, e abbassa l'esposizione accumulata agli ormoni che possono favorire lo sviluppo di alcuni tumori.
L'allattamento al seno aumenta anche la differenziazione o la maturazione delle cellule duttali del seno, forse rendendole più resistenti al cancro. ( Xagena2015 )

Fonte: Journal of National Cancer Institute, 2015

Gyne2015 Pedia2015 Onco2015



Indietro