Vulvodinia Survey
Xagena Mappa
Tumore Mammella
Tumore Ovaie

Comorbilità del dolore pelvico associate alla qualità di vita dopo intervento chirurgico per endometriosi


Dopo l’intervento chirurgico per l’endometriosi, il dolore può persistere o ripresentarsi in un sottogruppo di pazienti.
Una possibile ragione del dolore persistente dopo l’intervento chirurgico è la sensibilizzazione del sistema nervoso centrale e le comorbilità associate al dolore pelvico.

La chirurgia affronta la componente periferica della fisiopatologia del dolore endometriosico, mediante la rimozione della lesione, ma potrebbe non-trattare questo dolore centralizzato.

Pertanto, le pazienti con endometriosi con comorbilità del dolore pelvico legate alla sensibilizzazione centrale possono manifestare esiti peggiori legati al dolore dopo l’intervento chirurgico, come una minore qualità di vita correlata al dolore.

Si è determinato se le comorbilità del dolore pelvico al basale preoperatorio fossero associate alla qualità di vita correlata al dolore al follow-up dopo l'intervento chirurgico per endometriosi.

Uno studio ha utilizzato i dati del registro prospettico longitudinale della Endometriosis Pelvic Pain Interdisciplinary Cohort presso il BC Women’s Centre for Pelvic Pain and Endometriosis.

Le partecipanti avevano un'età inferiore o uguale a 50 anni con endometriosi confermata o clinicamente sospetta e sono state sottoposte a intervento chirurgico ( con risparmio di fertilità o isterectomia ) per il dolore dell'endometriosi.

Le partecipanti hanno completato la sottoscala del dolore del questionario sulla qualità di vita EHP-30 ( Endometriosis Health Profile-30 ) prima dell'intervento e al follow-up ( 1-2 anni ).

È stata eseguita una regressione lineare per misurare le relazioni individuali tra 7 comorbilità del dolore pelvico al basale e il punteggio al follow-up EHP-30, controllando per il punteggio EHP-30 al basale e il tipo di intervento chirurgico ricevuto.

Queste comorbilità del dolore pelvico al basale ( preoperatorio ) includevano dolore della parete addominale, mialgia del pavimento pelvico, sindrome della vescica dolorosa, sindrome dell'intestino irritabile, punteggio della depressione PHQ-9 ( Patient Health Questionnaire 9 ), punteggio GAD-7 ( Generalized Anxiety Disorder 7 ) e punteggio PCS ( Pain Catastrophizing Scale ).

Sono state quindi selezionate le variabili più importanti associate a EHP-30 di follow-up da 17 covariate ( comprese le 7 comorbilità del dolore pelvico, punteggio basale PHP-30, tipo di intervento chirurgico e altri fattori correlati all’endometriosi come lo stadio e la conferma istologica dell’endometriosi ).

Lo studio ha incluso 444 partecipanti. Il tempo mediano di follow-up è stato di 18 mesi. La qualità di vita correlata al dolore ( EHP-30 ) della popolazione in studio è migliorata significativamente al follow-up dopo l'intervento chirurgico ( P minore di 0.001 ).

Le seguenti comorbilità del dolore pelvico sono state associate a una qualità di vita inferiore ( punteggio EHP-30 più elevato ) dopo l'intervento chirurgico, controllando per il punteggio EHP-30 al basale e il tipo di intervento chirurgico ( risparmio di fertilità versus isterectomia ): dolore della parete addominale ( P=0.013 ), mialgia del pavimento pelvico ( P=0.036 ), sindrome della vescica dolorosa ( P=0.022 ), punteggio PHQ-9 ( P minore di 0.001 ), punteggio GAD-7 ( P minore di 0.001 ) e punteggio PCS ( P=0.007 ).

La sindrome dell'intestino irritabile non è risultata significativa ( P=0.70 ). Delle 17 covariate incluse, 6 sono rimaste nel modello finale ( lambda=3.136 ).
Queste hanno incluso 3 comorbilità del dolore pelvico che erano associate a punteggi EHP-30 di follow-up più elevati o a una peggiore qualità di vita: dolore della parete addominale ( beta=3.19 ), mialgia del pavimento pelvico ( beta=2.44 ) e punteggio di depressione PHQ-9 ( β=0.49 ).

Le altre 3 variabili nel modello finale erano il punteggio EHP-30 basale, il tipo di intervento chirurgico e la conferma istologica dell'endometriosi.

Le comorbilità del dolore pelvico presenti al basale prima dell'intervento chirurgico, che possono riflettere una sottostante sensibilizzazione del sistema nervoso centrale, sono associate a una minore qualità di vita correlata al dolore dopo l'intervento chirurgico per l'endometriosi.

Particolarmente importanti sono stati la depressione e il dolore muscoloscheletrico / miofasciale ( dolore alla parete addominale e mialgia del pavimento pelvico ).
Pertanto, queste comorbilità del dolore pelvico dovrebbero essere candidate per un modello di previsione formale degli esiti del dolore dopo l’intervento chirurgico per l’endometriosi. ( Xagena2023 )

Tucker DR et al, Am J Obstet Gynecol 2023; 229: 147.e1-147.e20

Gyne2023 Med2023 Chiru2023



Indietro