Tumore Ovaie
Tumore Mammella
XagenaNewsletter
OncoGinecologia

Efficacia e sicurezza di Palbociclib in combinazione con Letrozolo come trattamento di prima linea del carcinoma mammario avanzato ER-positivo, HER2-negativo


Palbociclib ( Ibrance ) è una piccola molecola orale ad azione inibitrice della chinasi ciclina-dipendente 4 e 6 ( CDK4 e 6 ).
Nello studio randomizzato, in aperto, di fase II PALOMA-1 / TRIO-18, Palbociclib in combinazione con Letrozolo ( Femara ) ha migliorato la sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) rispetto al solo Letrozolo come trattamento di prima linea del carcinoma mammario avanzato ER-positivo, HER2-negativo ( 20.2 mesi contro 10.2; hazard ratio, HR=0.49, intervallo di confidenza ( CI ) 95% 0.319-0.748; P unilaterale = 0.0004 ).
La neutropenia di grado 3-4 è stato l'evento avverso più comune nel braccio Palbociclib più Letrozolo.

I ricercatori hanno ora presentato l’analisi di efficacia e di sicurezza sulla base di alcune caratteristiche specifiche del paziente e del tumore, e presentato in dettaglio i pattern clinici di neutropenia osservati nel braccio Palbociclib più Letrozolo della popolazione complessiva di sicurezza.

Le donne in postmenopausa ( n=165 ) con carcinoma alla mammella avanzato ER+, HER2-, che non avevano ricevuto alcun trattamento sistemico per la loro malattia in stadio avanzato sono stati randomizzati in un rapporto 1:1 a ricevere Palbociclib in combinazione con Letrozolo o il solo Letrozolo.

Il trattamento è stato continuato fino a progressione della malattia, tossicità inaccettabile, ritiro del consenso, o decesso della paziente.

L'endpoint primario era la sopravvivenza libera da progressione ( PFS ).

Un miglioramento clinicamente significativo nella sopravvivenza mediana libera da progressione e il grado di beneficio clinico è stato visto con Palbociclib più Letrozolo in ogni sottogruppo valutato.

La neutropenia di grado 3-4 era il più comune evento avverso con Palbociclib più Letrozolo in tutti i sottogruppi.

L'analisi della frequenza di neutropenia per grado nel corso dei primi sei cicli di trattamento ha mostrato che c'è stata una tendenza al ribasso, nel corso del tempo, della neutropenia di grado 3-4.

Tra le donne che hanno sperimentato neutropenia di grado 3-4, il 71.7% non ha avuto infezioni sovrapposte di qualsiasi grado e nessuno ha presentato infezioni sovrapposte di grado 3-4.

In conclusione, l'entità del beneficio clinico osservato con l'aggiunta di Palbociclib a Letrozolo nel migliorare sia la sopravvivenza mediana libera da progressione sia il tasso di beneficio clinico è risultata coerente in quasi tutti i sottogruppi analizzati, e in linea con quella osservata nella popolazione generale dello studio.
Il profilo di sicurezza del trattamento combinato in tutti i sottogruppi era paragonabile a quello riscontrato nella popolazione generale di sicurezza dello studio. ( Xagena2016 )

Finn RS et al, Breast Cancer Res 2016; 18: 67. doi: 10,1186 / s13058-016-0721-5

Gyne2016 Onco2016 Farma2016


Indietro