Alleanza Mediterranea Oncologica in Rete
Probiotici innovativi
ESG 2017
Tumore Mammella

Esiti di fertilità nelle donne con gravi complicanze dopo intervento chirurgico per endometriosi colorettale


Mentre il beneficio a lungo termine della chirurgia sul dolore e sulla qualità di vita è ben documentato per le donne con endometriosi colorettale, l'intervento le espone al rischio di gravi complicanze.
Si sa poco degli esiti di fertilità nelle donne che hanno presentato tali complicanze postoperatorie.

Uno studio di coorte, retrospettivo, ha incluso donne che hanno sofferto di una grave complicanza dopo l'intervento chirurgico per endometriosi colorettale nel periodo 2004-2014, e che desideravano concepire un figlio.
Un totale di 53 pazienti ha incontrato i criteri di inclusione.
L'esito riguardante la fertilità era disponibile per 48 donne, che sono state quindi incluse nell'analisi. Il follow-up mediano è stato di 5 anni.

Tutte le donne erano state sottoposte a rimozione completa dell'endometriosi colorettale.
Le complicanze gravi postoperatorie sono state definite come gradi III-IV secondo la classificazione di Clavien-Dindo.
Sono stati stimati gli esiti di fertilità, tasso di gravidanza e tasso di gravidanza cumulativo.

La maggior parte delle donne ha presentato una complicanza di grado IIIb ( 83.3% ).

Su 48 donne, 20 sono rimaste incinte ( tasso di gravidanza generale: 41.2% ); spontaneamente per 16 ( 80% ) e dopo procedura ART [ procreazione medicalmente assistita ] per 4 ( 20% ).

L'intervallo mediano tra l'intervento chirurgico e la prima gravidanza è stato di 3 anni.

Il tasso di nati vivi è stato di 14/48 ( 29.2% ).

Il tasso di gravidanza cumulativa a 5 anni è stato del 46%. È stato rilevato un tasso di gravidanza cumulativo inferiore per le donne che hanno avuto perdite anastomotiche ( con o senza fistola retto-vaginale ) ( P = 0.02 ) o ascesso pelvico profondo ( con o senza perdita anastomotica ) ( P = 0.04 ).

A causa della mancanza di informazioni, non è stata eseguita alcuna sotto-analisi per studiare altri parametri che potrebbero aver avuto un impatto sugli esiti della fertilità.

Dallo studio è emerso che il tasso di gravidanza in questa popolazione era più basso, rispetto a quello osservato in letteratura per le donne che subiscono tale chirurgia senza complicanze.
Tuttavia, il termine gravi complicanze copre una serie di condizioni che possono avere un impatto molto diverso sulla fertilità.
Anche se il tasso di gravidanza e il tasso di gravidanza cumulativo appaiono soddisfacenti, le complicanze settiche possono avere un impatto negativo sulla fertilità.
La procreazione medicalmente assistita può rappresentare una buona opzione per queste pazienti.( Xagena2018 )

Ferrier C et al, Hum Reprod 2018; Epub ahead of print

Gyne2018 Chiru2018



Indietro