Xagena Mappa
Tumore Mammella
Tumore Ovaie
OncoGinecologia

Il menarca in giovane età è associato a malattia cardiovascolare e mortalità per cause cardiovascolari


La relazione tra età al menarca e malattia cardiovascolare non è ancora ben definita.
Due recenti studi hanno mostrato un’associazione inversa tra età al menarca e mortalità per tutte le cause.

Un gruppo di Ricercatori dell’University Cambridge, nel Regno Unito, ha portato a termine uno studio prospettico di popolazione per esaminare la relazione tra età al menarca e fattori di rischio, eventi e mortalità per malattia cardiovascolare.

Lo studio ha riguardato 15.807 donne di età compresa tra 40 e 79 anni tra il 1993 e il 1997, seguite fino al 2007 per eventi di malattia cardiovascolare ( follow-up mediano: 10.6 anni ) e fino al 2008 per mortalità ( follow-up mediano: 12 anni ).

Nel corso del periodo di follow-up si sono verificati 3.888 eventi di malattia cardiovascolare incidente ( 1.323 coronaropatie, 602 ictus e 1.963 eventi diversi da malattia coronarica e ictus ) e 1.903 decessi ( 640 per malattia cardiovascolare, 782 per cancro e 481 per altre cause ).

Rispetto alle altre donne, quelle con menarca precoce ( inferiore a 12 anni ) hanno mostrato rischi più elevati di ipertensione ( odds ratio, OR=1.13 ), malattia cardiovascolare ( OR=1.17 ), coronaropatia ( OR=1.23 ), mortalità per tutte le cause ( OR=1.22 ), mortalità per malattia cardiovascolare ( OR=1.28 ) e mortalità legata a tumore ( OR=1.25 ), aggiustati per età, attività fisica, abitudine al fumo, consumo di alcol, livello di educazione, classe sociale, uso di contraccettivi orali, terapia di sostituzione ormonale, parità, indice di massa corporea e circonferenza vita.

In conclusione, un’età inferiore ai 12 anni al menarca è risultata associata a un aumento del rischio di eventi d cardiopatia, mortalità cardiovascolare e mortalità generale nelle donne e questa associazione è apparsa essere mediata solo in parte dall’aumento dell’adiposità. ( Xagena2009 )

Lakshman R et al, J Clin Endocrinol Metab 2009; 94: 4953-4960


Endo2009 Gyne2009 Cardio2009



Indietro