Tumore Mammella
OncoGinecologia
Xagena Mappa
Tumore Ovaie

Incidenza di cancro al seno, mortalità e mammografia: Canadian National Breast Screening Study


Uno studio di follow-up canadese ha confrontato l'incidenza del cancro al seno e la mortalità fino a 25 anni nelle donne di età compresa tra 40 e 59 che hanno eseguito o meno uno screening mammografico, coinvolgendo 15 Centri di screening in 6 province canadesi ( Nuova Scozia, Quebec, Ontario, Manitoba, Alberta e British Columbia ).

Hanno partecipato 89.835 donne assegnate in modo casuale a mammografia ( 5 screening annuali di mammografia ) o al controllo ( nessuna mammografia ).
Le donne di età compresa tra 40 e 49 anni nel braccio di mammografia e tutte le donne di età compresa tra 50 e 59 anni in entrambi i bracci di studio hanno ricevuto esami fisici del seno annuali.
Le donne di età compresa tra 40 e 49 anni nel braccio di controllo hanno ricevuto un singolo esame seguito dalle cure usuali.

La principale misura di esito era il decesso per tumore alla mammella.

Durante il periodo di screening di 5 anni, sono stati diagnosticati 666 tumori al seno invasivi nel braccio mammografia ( n=44.925 partecipanti ) e 524 nei controlli ( n=44.910 ); tra questi, 180 donne nel braccio mammografia e 171 donne nel braccio di controllo sono morte per il carcinoma mammario durante il periodo di follow-up di 25 anni.

Il rapporto di rischio complessivo di morte per tumore mammario diagnosticato durante il periodo di screening associato alla mammografia è stato pari a 1.05.
I risultati per le donne di età compresa tra 40 e 49 anni e tra 50 e 59 anni sono stati quasi identici.

Durante l'intero periodo di studio, 3.250 donne nel braccio mammografia e 3.133 nel braccio di controllo hanno avuto una diagnosi di cancro al seno, e, rispettivamente, 500 e 505, sono decedute per il cancro al seno.
Quindi, la mortalità cumulativa da cancro al seno è stata simile tra le donne nel braccio mammografia e nel braccio di controllo ( hazard ratio, HR=0.99 ).

Dopo 15 anni di follow-up un eccesso residuo di 106 tumori è stato osservato nel braccio mammografia, attribuibile a un eccesso di diagnosi.

In conclusione, una mammografia annuale nelle donne di età tra 40 e 59 anni non riduce la mortalità da cancro alla mammella più di un esame fisico o della usuale cura quando la terapia adiuvante per il tumore al seno è liberamente disponibile.
Complessivamente, il 22% ( 106/484 ) dei tumori al seno invasivi rilevati allo screening è stato sovradiagnosticato, con 1 sovradiagnosi di cancro al seno per ogni 424 donne che hanno ricevuto lo screening mammografico nello studio. ( Xagena2014 )

Miller AB et al, BMJ 2014; 348: g366

Gyne2014 Onco2014 Diagno2014



Indietro