XagenaNewsletter
Tumore Mammella
Tumore Ovaie
OncoGinecologia

La Metformina può ridurre il rischio di aborto spontaneo, parto prematuro in gravidanza con sindrome dell'ovaio policistico


Le donne in gravidanza con sindrome dell'ovaio policistico assegnate alla terapia con Metformina per la durata della gravidanza hanno presentato una minore probabilità di sperimentare un aborto spontaneo o parto prematuro rispetto alle donne assegnate al placebo.

I risultati dello studio PregMet2 hanno mostrato una riduzione non-significativa dell'incidenza di aborto tardivo o parto prematuro; tuttavia, questa differenza è risultata significativa in una analisi aggregata post-hoc dei singoli dati dei partecipanti.

In particolare, la Metformina non ha avuto alcun effetto sulla incidenza del diabete gestazionale o sulla necessità di un trattamento con Insulina.

Sono stati analizzati i dati di 487 donne incinte con una diagnosi di sindrome dell'ovaio policistico ( PCOS ), secondo i criteri di Rotterdam, reclutate da 14 ospedali in Islanda, Norvegia e Svezia come parte dello studio PregMet2.

Nel periodo 2012-2017, i ricercatori hanno assegnato in modo random le donne a Metformina due volte al giorno ( n = 244 ) oppure a placebo ( n = 243 ) dalla settimana 2 fino al parto.

L'endpoint primario era l'incidenza composita di aborto tardivo ( tra 13 e 22 settimane di gestazione ) e parto pretermine ( tra 23 e 26 settimane di gestazione ).
Gli endpoint secondari comprendevano l'incidenza di diabete gestazionale, preeclampsia, ipertensione indotta dalla gravidanza e ammissione del neonato all'Unità di terapia intensiva neonatale.

Nell'analisi intention-to-treat, l'outcome primario composito di aborto tardivo e parto pretermine si è verificato in 12 donne nel gruppo Metformina ( 5% ) e in 23 donne nel gruppo placebo ( 10% ), per un odds ratio ( OR ) di 0.5 ( IC 95%, 0.22-1.08 ).

Non sono state osservate differenze tra i gruppi rispetto allo sviluppo del diabete gestazionale, che è stato diagnosticato in 60 donne nel gruppo con Metformina ( 25% ) e 57 donne nel gruppo placebo ( 24%; OR = 1.06; IC 95%, 0.68 -1.64 ).

Nove donne in ciascun gruppo hanno richiesto la terapia insulinica.

Non sono state osservate differenze tra i gruppi in eventi avversi gravi nelle madri o nella prole e non sono stati considerati eventi avversi gravi correlati al farmaco.

La Metformina non ha avuto alcun effetto sullo sviluppo o sulla gravità del diabete gestazionale, sebbene abbia portato a una riduzione del guadagno di peso ridotto rispetto al placebo.
Non c'è, quindi, nessuna evidenza per raccomandare la Metformina come prevenzione o trattamento per il diabete gestazionale nelle donne con sindrome dell'ovaio policistico.
Tuttavia, la Metformina ha ridotto l'aborto spontaneo tardivo e il parto prematuro. ( Xagena2019 )

Fonte: Lancet Diabetes and Endocrinology, 2019

Gyne2019 Endo2019 Farma2019


Indietro