Xagena Mappa
Tumore Mammella
OncoGinecologia
Tumore Ovaie

L’efficacia del vaccino anti-HPV, Gardasil, nelle donne precedentemente infettate con HPV, è inferiore rispetto a quanto atteso


L’efficacia del vaccino contro il papillomavirus umano ( HPV ), Gardasil, tra le donne precedentemente infettate con questo virus è più bassa di quanto atteso.

Nella prevenzione dell’infezione causata dai ceppi 16 e 18 di HPV ( HPV-16, HPV-18 ), che sono responsabili, assieme, del 70% dei tumori alla cervice, Gardasil ha dimostrato in precedenti studi clinici di essere efficace nel 100%.
Inoltre, l’efficacia del Gardasil è stata del 99% nella prevenzione delle infezioni causate dai ceppi 6 e 11, che assieme ai ceppi 16 e 18 sono responsabili di circa il 90% delle lesioni genitali, tra le donne non già infettate con questi ceppi.

Laura Koutsky dell’University of Washington e colleghi hanno studiato 12157 donne di età compresa tra 15 e 26 anni.
Quasi il 93% delle donne arruolate aveva già avuto rapporti sessuali al momento di iniziare lo studio.
Le partecipanti sono state assegnate in modo casuale a ricevere Gardasil secondo una schedula di 3 dosaggi ( nell’arco di 6 mesi ), oppure placebo.
Il periodo osservazionale ( follow-up) è stato di 3 anni.

Prima della somministrazione del vaccino Gardasil o del placebo, le partecipanti allo studio sono state esaminate per accertare una preesistente infezione a base dei ceppi 6,11,16,18 di HPV.

Dallo screening è emerso che meno dell’1% delle donne era stato infettato da tutti e quattro i ceppi, ed il 27% con almeno due dei ceppi ricercati.

Nella prevenzione delle lesioni precancerose della cervice, correlate ai ceppi 16 e 18, tra le donne precedentemente non infettate con questi due ceppi virali, lo studio ha trovato che Gardasil era efficace nel 98%.
L’efficacia del vaccino è stata del 44% tra le donne in precedenza non infettate con i ceppi 16 e 18 di HPV e del 17% quando sono state conteggiate tutte le lesioni causate dai ceppi presenti e non presenti nel vaccino.

In uno studio correlato, Suzanne Garland del Royal Women’s Hospital a Melbourne in Australia e colleghi hanno arruolato 5455 donne e ragazze di età compresa tra 16 e 245 anni.
Il vaccino Gardasil ha presentato un’efficacia del 100% nel prevenire il tumore e le lesioni tra le donne che non sono mai state infettate con i ceppi di HPV che sono il bersaglio del vaccino, mentre l’efficacia tra le donne già infettate con almeno uno dei ceppi è stata del 20%.

In un editoriale, George Sawaya e Karen Smith-McCure entrambi dell’University of California - San Francisco ( UCSF ) hanno giudicato modesta l’efficacia di Gardasil, aggiungendo che dovrebbe essere raccomandato un approccio di cautela alla luce di importanti questioni a cui non si è ancora data rispostam e cioè l’efficacia generale del vaccino, la durata della protezione, e gli effetti indesiderati che potrebbero emergere nel tempo. ( Xagena2007 )

Fonte: Kaiser Network, 2007

Gyne2007 Inf2007 Farma2007

XagenaFarmaci_2007



Indietro