Vulvodinia
Vulvodinia - Graziottin
Xagena Mappa
Tumore Ovaie

Malattia infiammatoria pelvica e rischio di tumore epiteliale ovarico


Il tumore epiteliale dell’ovaio è una malattia insidiosa e le donne vengono spesso diagnosticate quando la malattia va oltre il trattamento curativo.

Di conseguenza, identificare i fattori di rischio modificabili è di fondamentale importanza. L’infiammazione predispone un individuo al tumore in vari organi, ma non è stato completamente determinato se la malattia infiammatoria pelvica sia associata a un aumento del rischio di tumore epiteliale ovarico.

È stata esaminata una possibile associazione tra la malattia infiammatoria pelvica clinicamente verificata e il rischio di cancro epiteliale ovarico.

In uno studio caso-controllo basato sulla popolazione nazionale, sono state identificate tutte le donne in Svezia con diagnosi di tumore epiteliale ovarico tra il 1999 e il 2020 e 10 controlli per ciascuna, abbinati per età e distretto residenziale.

Utilizzando diversi registri nazionali svedesi, sono stati recuperati dati su precedenti malattie infiammatorie pelviche e potenziali fattori confondenti ( età, parità, livello di istruzione e precedenti interventi chirurgici ginecologici ).

Gli odds ratio aggiustati ( aOR ) e gli intervalli di confidenza al 95% sono stati stimati utilizzando la regressione logistica condizionale.

Sono state eseguite analisi istotipo-specifiche per il sottogruppo di donne con diagnosi di tumore epiteliale ovarico tra il 2015 e il 2020.

Inoltre, i contraccettivi ormonali e la terapia ormonale in menopausa sono stati aggiustati oltre ai suddetti fattori confondenti.

Questo studio ha incluso 15.072 donne con tumore epiteliale dell'ovaio e 141.322 controlli. La maggior parte delle donne ( 9.102; 60.4% ) aveva un carcinoma sieroso.
In un sottogruppo di casi diagnosticati tra il 2015 e il 2020, è stato identificato un carcinoma sieroso di alto grado ( 2.319; 60.0% ).

A un totale di 168 casi ( 1.1% ) e 1.270 controlli ( 0.9% ) è stata diagnosticata una malattia infiammatoria pelvica.

Una precedente malattia infiammatoria pelvica è stata associata a un aumento del rischio di tumore epiteliale ovarico ( aOR=1.39 ) e carcinoma sieroso ( aOR=1.46 ) per tutta la popolazione in studio.

Per il sottogruppo di donne diagnosticate nel periodo 2015-2020, la malattia infiammatoria pelvica è stata associata a carcinoma sieroso di alto grado ( aOR=1.43 ).

Gli odds ratio degli altri istotipi erano i seguenti: endometrioide ( aOR=.13 ), mucinoso ( aOR=1.55 ) e carcinoma a cellule chiare ( aOR=2.30 ).

È stata osservata una relazione dose-risposta tra il numero di episodi di malattia infiammatoria pelvica e il rischio di tumore epiteliale ovarico ( P trend minore di 0.001 ).

Una storia di malattia infiammatoria pelvica è associata a un aumento del rischio di tumore epiteliale ovarico ed è evidente una relazione dose-risposta.

Analisi istotipo-specifiche hanno mostrato un'associazione con un aumento del rischio di tumore epiteliale ovarico sieroso e di carcinoma sieroso di alto grado e potenzialmente anche con carcinoma a cellule chiare, ma non esiste un'associazione significativa con altri istotipi.

L’infezione e l’infiammazione del tratto riproduttivo superiore potrebbero avere gravi conseguenze a lungo termine, compreso il tumore epiteliale ovarico. ( Xagena2024 )

Jonsson S et al, Am J Obstet Gynecol 2024; 230: 75e1-75e15

Gyne2024 Onco2024



Indietro