Xagena Mappa
Tumore Ovaie
Tumore Mammella
OncoGinecologia

Screening annuale per la Chlamydia nelle giovani donne


Le adolescenti e le giovani donne dovrebbero essere sottoposte a screening di routine per la Chlamydia.

La Chlamydia è la malattia sessualmente trasmessa più comunemente riportata negli Stati Uniti.
Nel 2005, i casi riportati di infezione da Chlamydia sono stati 976.000, ma in realtà si ritiene che siano 2,8 milioni nei soli Stati Uniti, poiché la malattia è sottodiagnosticata.

Il 75%, circa, delle infezioni da Chlamydia nelle donne non producono sintomi, o solo vaga sintomatologia, ritardando in tal modo la cura.
Se non trattate fino al 40% delle donne infettate da Chlamydia possono sviluppare malattia infiammatoria pelvica, che può essere causa di gravidanza ectopica.

Secondo David E Soper del Medical University of South Carolina a Charleston, le adolescenti americane di 15-19 anni presentano la più alta incidenza di infezione da Chlamydia.

Uno studio, sponsorizzato dai CDC ( Centers for Disease Control and Prevention ) e dall’AHRQ ( Agency for Healthcare Research and Quality ), sottolinea come lo screening per la Chlamydia sia uno dei più efficaci sistemi di prevenzione, ma è sottoutilizzato.

Lo screening per la Chlamydia consiste in un esame delle urine. Qualora venga identificata l’infezione il trattamento consiste in un breve ciclo di terapia antibiotica.

L’infezione da Chlamydia può anche causare problemi durante la gravidanza.
Le infezioni da Chlamydia non trattate aumentano il rischio di rottura prematura delle membrane. I neonati nati da madri infettate con Chlamydia, hanno una probabilità del 40% di sviluppare congiuntivite, mentre altri bambini possono andare incontro a polmonite.

Oltre allo screening a cadenza annuale, è anche importante il counseling riguardo alla prevenzione delle malattie sessualmente trasmesse.
Il miglior modo per prevenire le malattie sessualmente trasmesse ( infezione da Chlamydia, gonorrea, infezione da virus HIV ) è quello di essere monogami; importante è l’uso del preservativo durante i contatti sessuali, compreso il sesso orale. ( Xagena2007 )

Fonte: ACOG, 2007


Gyne2007 Inf2007


Indietro