Alleanza Mediterranea Oncologica in Rete
Probiotici innovativi
ESG 2017
OncoGinecologia

Una più elevata assunzione di fibre riduce il rischio di cancro al seno


Consumare più fibra durante l'adolescenza e nella fase precoce dell’età adulta potrebbe essere un fattore importante nel ridurre il rischio di tumore alla mammella nel corso della vita.

I livelli di ormoni sessuali steroidei sono fortemente correlati allo sviluppo del cancro al seno; è stato ipotizzato che una dieta ricca di fibre sia in grado di ridurre l’incidenza di tumore al seno inibendo il riassorbimento di estrogeni, riducendo in tal modo i livelli circolanti.

Nella maggioranza degli studi prospettici, tra cui il Nurses' Health Study, nessuna associazione significativa è stata osservata tra l’assunzione di fibre e il rischio di tumore alla mammella.

Per verificare l'ipotesi che una più alta assunzione di fibre riduce il rischio di cancro al seno, i ricercatori hanno preso in esame i dati del Nurse’Health Study II, uno studio di coorte prospettico, in corso, che ha arruolato 116.430 donne di professione infermieristica, di età compresa tra i 25 ei 42 anni al momento dell'arruolamento nel 1989.

Tra le 90.534 donne in premenopausa che hanno completato il questionario sulla dieta, i ricercatori hanno osservato 2.833 casi di carcinoma mammario invasivo nel corso dei successivi 20 anni.

Inoltre, nel 1998, 44.263 di quelle donne hanno risposto a un questionario sulla dieta durante le scuole superiori.
In questa popolazione ci sono stati 1.118 casi di cancro al seno nel follow-up finale.

Secondo i ricercatori, il consumo di fibra alimentare totale durante la prima età adulta è risultato associato a un rischio significativamente più basso di tumore al seno tra le donne ( RR = 0.81; IC 95%: 0.72-0.91 ), così come più elevate assunzioni di fibra solubile ( RR=0.86; IC 95%: 0.77-0.97 ) e di fibre insolubili ( RR=0.80; IC 95%: 0.71-0.9 ).

E’ stata anche riscontrata una associazione tra il consumo di fibra totale e minor rischio di cancro al seno tra gli adolescenti ( RR=0.84; IC 95%: 0.7-1.01 ).

Il rischio relativo medio di assunzione di fibre durante l'adolescenza e la vita adulta precoce, confrontando il più alto quintile con quello più basso, è stato pari a 0.75 ( IC 95%: 0.62-0.91 ).

I risultati di questo ampio studio prospettico hanno fornito elementi a sostegno dell'ipotesi che il consumo di alimenti ricchi di fibre sia in grado di ridurre il rischio di cancro alla mammella. ( Xagena2016 )

Fonte: Pediatrics, 2016

Gyne2016 Onco2016



Indietro